Elisa 11 – Antenna Salute. Conoscere le buone prassi


La nostra scommessa: rendere chi ci segue capace di accedere, comprendere ed utilizzare informazioni per promuovere e preservare la salute.

Il Programma ELISA. Educare e informare sulla salute

La recente pandemia ha trovato la maggior parte della popolazione impreparata su temi legati alla prevenzione. Ci siamo stupiti del perché oggi è possibile preparare vaccini in breve tempo, ne abbiamo temuto la somministrazione, è cresciuto il numero dei no VAX e qualcuno ha perfino cavalcato politicamente tale aspetto. Non solo, ci hanno detto che i più a rischio di malattia severa sono gli anziani, gli uomini, e le persone che soffrono per altre patologie; abbiamo scoperto che la modifica dell’ambiente favorisce la selezione di “nuovi patogeni” che ci trovano completamente indifesi, e che gli esiti negativi della malattia sono più frequenti tra gli “ultimi” nella scala sociale e in quella parte di popolazione che non può permettersi un “equo” accesso ai Servizi Sanitari.

Ci siamo chiesti: perché? Non sapevamo o abbiamo dimenticato che questi aspetti rientrano nell’ampio tema della prevenzione, tema di cui ASPIC si occupa a partire dal 2012, attraverso il Programma ELISA (“Educare e Informare sulla salute”).

Progetto ELISA 11. “Antenna salute. Conoscere le buone prassi”. Di che si tratta?

L’iniziativa, messa a punto per il 2022-2023, prosegue con le attività finalizzate a sensibilizzare la popolazione sui temi della prevenzione, primo passo per avviare modifiche del comportamento e adottare “buone prassi” per la salute. L’obiettivo è superare i risultati raggiunti con la precedente iniziativa (ELISA 10) in cui sono stati realizzati incontri diretti a gruppi (Corsi) e al singolo (Infopoint).

Con i Corsi vogliamo migliorare l’apprendimento di chi ci ascolta; utilizzando metodologie didattiche mirate cerchiamo di favorire e potenziare la partecipazione attiva, mentre negli incontri diretti al singolo l’obiettivo è sensibilizzare sull’importanza di ridurre / eliminare fattori di rischio che possono incidere sul futuro stato di salute.

Il Progetto prevede anche la realizzazione di un Corso per formatori, cui potranno accedere operatori sanitari e mediatori culturali interessati a impegnarsi nelle attività proposte da ASPIC. Infine, per l’aggiornamento continuo dei volontari ASPIC e della popolazione che partecipa all’iniziativa, non mancherà la ricerca e la selezione di materiale informativo sui temi della prevenzione, materiale che sarà reso disponibile a tutti attraverso il sito web di ASPIC.

Cosa puoi fare tu

Con 13 € puoi lasciare un “ticket sospeso”

Euro dopo Euro per sostenere il nostro infopoint

Contribuisci alle spese per formare i formatori tra i migranti

Documentazione

Segui Elisa10 su Facebook

Progetto sostenuto da

ASPIC ODV

Fondazione CRT RF= 2022.0754

Durata del Progetto

2022-2023

Partner

Psicologi del Mondo

Sede

Casa del Quartiere San Salvario.
Via O. Morgari 14, 10125 Torino

Referenti scientifici

Dott.ssa Maria Luisa Soranzo
Prof.ssa Bruna Santini

Coordinatore

Dott.ssa Silvia Chiesa

Educatori pari

Marie Cisse,
Halima Doubri

Come sostenerci

Se sei un operatore sanitario, aiutaci a promuovere la salute!
Contributo economico a sostegno dell’iniziativa

Maggiori informazioni

E-mail: aspicodv@gmail.com
Cell: +39 334 3898714