Burkina Faso 2021. Insieme per la salute


Di che si tratta?

L’attuale Progetto è la continuazione di precedenti iniziative realizzate nel periodo 2016-2020 presso il Centro Notre Dame du Don de Dieu (CNDDD) di Réo, Burkina Faso.
CNDDD è diretto dall’Abbé Moderat; raccoglie ragazzi di strada con l’obiettivo di far loro raggiungere un certo grado di scolarizzazione e, nel contempo, avviarli ad attività agricole, possibile fonte di reddito per un futuro più o meno prossimo.

Il Progetto, inizialmente sostenuto dalla Regione Piemonte, si è completato nel 2019. Da allora ASPIC ha mantenuto il sostegno al Centro attraverso due iniziative, tra loro complementari:

  • Sorveglianza sanitaria, tramite operatori sanitari locali, associata all’acquisto di farmaci necessari per la cura di patologie intercorrenti, e di materiale per l’igiene personale e ambientale
  • Sicurezza alimentare, tramite sostegno in Attività Generatrici di Reddito (AGR) in ambito agricolo e nell’allevamento di animali di piccola taglia.

Quali sono stati i risultati positivi e negativi osservati nel 2020?

Obiettivo del Progetto per l’anno 2020 è stato “Salvaguardare la salute dei ragazzi del Centro NDDD, contribuendo a cure sanitarie, quando necessarie, e facilitando l’accesso al cibo”.

Il contributo economico per l’acquisto di sementi e per l’allevamento ha certamente aiutato la piccola comunità, anche se si è ben consapevoli che è solo un piccolo contributo per la sopravvivenza di più di 40 ragazzi in piena fase di sviluppo.

I risultati della sorveglianza confermano quanto già evidenziato negli anni precedenti, vale a dire che continua ad essere elevato il tasso di patologie infettive (in primis la malaria) e di dermatosi fungine, probabilmente correlate alla scarsa igiene ambientale e personale. Si ricorda che tutti ragazzi sono ammassati in un unico dormitorio che, peraltro, serve anche per lo stoccaggio di parte del raccolto.

Altro dato negativo è che ragazzi di età inferiore a 15 anni e quelli classificati “sottopeso” in base a IMC sono coloro che si ammalano di più.

Il nuovo Referente Sanitario Locale è l’infermiere Bado Maria Fiacre, molto ben predisposto a prendersi cura dei ragazzi. Il suo compito è di recarsi al Centro a scadenza fissa (ogni 10 giorni) fornendo cure quando necessarie, ma soprattutto impegnandosi nell’ambito della prevenzione.

Quali obiettiv possiamo darci per il 2021?

Costruzione di un nuovo dormitorio, disponibilità di “mamme” che aiutino i ragazzi (soprattutto i più piccoli) ad adottare norme igieniche di base (lavaggio mani e pulizia della persona) e uso costante di zanzariere impregnate potrebbero realmente fare la differenza. ASPIC al momento non può sostenere la realizzazione del dormitorio, né lo stipendio delle “mamme”. Con le risorse disponibili può garantire cure appropriate e interventi di prevenzione gestiti dal nuovo Referente Sanitario Locale.

Gli obiettivi per il 2021 potrebbero essere: rispetto al 2020, riduzione del 10% del tasso di

  • malaria tra i residenti, in particolare tra i più giovani
  • patologie legate a scarsa igiene
  • ragazzi “sottopeso” in base a  IMC.

Documenti e aggiornamenti

Intervista a Suor Eliana, Referente Locale del Progetto _ Luglio 2021

Progetto sostenuto da

ASPIC ODV

Durata del Progetto

2021

Partner

Congregazione Suore Santo Natale Koudougou. Burkina Faso

Sede

Centre Notre Dame du Don de Dieu. Réo, Burkina faso

Referenti

In Italia
Dott.ssa Maria Luisa Soranzo

In Burkina Faso
Abbé Moderat Kinda
Suor Eliana Vinassa
Bado Fiacre Marie

Coordinatore

Ing. Roberto Vela

Altri collaboratori

dott.ssa Anne Marie Tefnin

Maggiori informazioni

E-mail: aspicodv@gmail.com
Cell: +39 334 3898714

Che cosa puoi fare tu?

Bastano 14 € per dare cibo a un ragazzo per una settimana